Gualtieri di San Lazzaro di Luca Pietro Nicoletti a Palazzo Isimbardi

Lunedì 15 dicembre 20OLYMPUS DIGITAL CAMERA14, alle ore 18, a Palazzo Isimbardi, Biblioteca, Via Vivaio 1, Luca Pietro Nicoletti presenta il volume Gualtieri di San Lazzaro Scritti e incontri di un editore d’arte a Parigi, Quodlibet, 2014. Dall’introduzione  La sfortuna di un “uomo meraviglioso” – Da quando arriva per la prima volta a Parigi nel 1924, la vicenda di Gualtieri di San Lazzaro (Catania 1904- Parigi 1974) copre mezzo secolo di arte contemporanea. Un cinquantennio, il suo, di pubblicazioni e di scritti intensamente vissuto nel centro propulsore dell’avanguardia artistica europea dove deciderà di consacrarsi totalmente alla promozione dell’arte moderna.

San Lazzaro, a Parigi poco più che ventenne, come si legge sui risvolti di copertina di un suo romanzo tardo, «teneva sotto il letto una piccola pinacoteca, sia pure di non grande valore a quei tempi: Picasso, Modigliani, Soutine, cui era legato da amicizia fraterna; Chagall, sulla cui opera doveva pubblicare qualche anno dopo la prima monografia. Venuto in Italia per la visita di leva, quando tornò a Parigi non trovò più nulla», ma continuò a collezionare l’amicizia degli artisti, gli stessi che, più tardi, sarebbero stati i protagonisti del suo libro più importante: il romanzo autobiografico Parigi era viva pubblicato una prima volta nel 1948 e riedito, ampiamente accresciuto, nel 1966, e ripubblicato nel 2011.

Questo libro vuole quind essere un tentativo di comprensione globale di San Lazzaro nella sua complessità psicologica e umana, oltre che di principi estetici e morali, attenendosi alla cronologia degli scritti e delle edizioni, ma anche seguendo, nei documenti, il tracciato dei progetti non realizzati: in questi, in molti casi, si riconoscono con più immediatezza le idee critiche dello scrittore e dell’editore, oltre a cogliersi con chiarezza il discrimine fra le intenzioni e i risultati effettivamente raggiunti.

Luca Pietro Nicoletti (Sesto San Giovanni, 1984), è dottore di ricerca in storia dell’arte. Si è occupato di arte del Novecento, con particolare attenzione al contesto italiano e francese e alla cultura editoriale. Di Gualtieri di San Lazzaro ha curato la riedizione di Parigi era viva (2011) e Modigliani (2013). Ha curato il volume L’avanguardia primitiva. La collezione di Alessandro Passaré (2014).

Gualtieri di San Lazzaro
di Luca Pietro Nicoletti
Lunedì 15 dicembre 2014, alle ore 18, a Palazzo Isimbardi, Biblioteca, Via Vivaio 1

Commenti